HUGBIKE

Monthly Archives: aprile 2014

A Papa Francesco piace la Hugbike

I ragazzi di Godega donano al Pontefice la loro bici. Che viene apprezzata Articolo di Oggi Treviso - Fotografia de L’Osservatore Romano GODEGA DI SANT'URBANO - Oggi 2 aprile 2014, in occasione della giornata mondiale dedicata all’autismo, una delegazione della Fondazione trevigiana “Oltre il Labirinto Onlus” ha partecipato all’udienza di Papa Francesco in San Pietro e gli ha donato HUGBIKE®, uno speciale modello di tandem frutto del lavoro di ragazzi autistici e realizzato per l’occasione in versione total white. A consegnare la così detta bici degli abbracci direttamente nelle mani del Santo Padre sono stati Simone di 18 anni con mamma Lorena, Ottavio (Otty) e Giampietro (Giampy) di 12 anni con le madri Laura e Cristiana. I tre ragazzi autistici frequentano il Villaggio Godega 4Autism (TV), la prima comunità lavorativa e terapeutica in Europa, voluta e costituita da Fondazione Oltre il Labirinto Onlus, dove ogni giorno sperimentano l’integrazione nella società attraverso il lavoro ed altre attività ricreative. La grande emozione per l’incontro con il Santo Padre non ha tradito questi speciali ragazzi che hanno avuto il piacere di ricevere i ringraziamenti personali del Pontefice per il singolare dono: al “Grazie” di Papa Francesco, Ottavio ha prontamente risposto “Figurati!” con la genuinità tipica di un ragazzo della sua età. In seguito all’incontro con Papa Francesco l’intera delegazione della Fondazione Oltre il Labirinto Onlus è ripartita alla volta di Treviso per partecipare a “Light it Up Blue”, iniziativa mondiale condivisa anche dal capoluogo veneto e che illuminerà con luci blu Piazza dei Signori per richiamare l’attenzione sulla sindrome dell’autismo. Con lo stesso scopo, giovedì 3 aprile alle ore 20.30 presso il cinema Edera di Treviso, sarà proiettato il film “The special need” con la partecipazione speciale del regista Carlo Zoratti che guiderà la visione insieme alla Fondazione Oltre il Labirinto.


Una “Bici degli Abbracci” per papa Francesco

Il 2 aprile, Giornata Mondiale di sensibilizzazione sull’Autismo, Ottavio (18 anni), Simone e Giampietro (12) ne regaleranno una a Papa Francesco: tutta bianca, assemblata da loro. E chissà con chi pedalerà, Papa Francesco, su questa “bici degli abbracci”. Si chiama Hug Bike ed è nata fra Padova, Treviso e Godega di Sant’Urbano (TV) l’estate scorsa, dall’intuizione di un gruppo di genitori di ragazzi autistici. Mario Paganessi è il direttore della Fondazione Oltre il Labirinto: con suo figlio, ieri, ha pedalato per due ore: «Ho riacquistato il gusto delle uscite in bici, lui si voltava verso di me e sorrideva felice».L’Hug Bike è un tandem che si guida dal sellino posteriore, grazie a un manubrio lungo: ma è chi sta sul sellino davanti che ha l’impressione di guidare. «Per i nostri ragazzi è un’enorme gratificazione, sono orgogliosi di se stessi», sottolinea Paganessi. «In più rispetto a un tandem normale c’è questa postura che ti consente di “abbracciare” chi sta davanti, di contenerlo un poco. Per alcuni ragazzi autistici il tandem va benissimo, ma altri al semaforo scendono e se ne vanno… Così non c’è motivo di avere paure». L’idea della bici degli abbracci nasce a inizio 2013, durante un incontro fra Paganessi e Luigino Manfrin, il direttore di Banca della Marca: «A un certo punto lui mi fece una domanda bellissima: “A cosa vi servono i soldi?”. Io gli ho parlato dell’idea dell’Hug Bike e Manfrin mi ha detto “Facciamolo insieme!”. Sono rimasto senza parole, perché con i tandem non si fanno grandi numeri né grandi affari. Ma la banca si è molto coinvolta e insieme a lei abbiamo creato una cooperativa sociale di tipo B che si chiama Opera della Marca, credo sia una rarità». Grazie all’aiuto prezioso di un progettista e di un maestro di bottega il progetto prende forma, arrivano i primi prototipi, i contatti con i fornitori («se non garantisci ordini da 5mila pezzi, neanche ti considerano. Invece siamo riusciti ad avere i cambi della Shimano che direttamente dal Giappone ci ha dato il via libera anche per solo 50 cambi, proprio perché hanno creduto nel progetto», spiega Paganessi con orgoglio) e poi il brevetto: «Ne abbiamo fatte una cinquantina e abbiamo già un centinaio di ordini. Nella cooperativa danno una mano anche alcuni ragazzi autistici che seguiamo, chi con una borsa lavoro chi solo per un’oretta al giorno. Abbiamo già acquistato 50mq di bioedilizia per farci il laboratorio di assemblaggio, qui a Godega, aspettiamo solo i permessi».


HUGBIKE® è un marchio registrato di OPERA DELLA MARCA Srl - Viale della Repubblica, 253/E - 31100 Treviso - Italy - C.F./P.IVA: 04843080260 - ©2013-2017
design [eweik]